Patologie Spalla

Dolore di spalla negli Atleti

Il dolore di spalla nel paziente sportivo può essere dovuto a diverse patologie. Le più frequenti sono la lesione dell’ancora bicipitale (SLAP lesion), l'instabilità di spalla, borsite e tendinite cuffia dei rotatori.

 

SLAP: Lesione dell'ancora bicipitale                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

Cos’è l’ancora bicipitale e la SLAP lesion?

L’ancora bicipitale è la parte del cercine glenoideo in cui si inserisce il tendine del bicipite brachiale. Questa zona anatomica può diventare causa di dolore a seguito di grossi traumi o micro traumi ripetuti nel tempo.

 

Questa patologia interessa di solito pazienti giovani che praticano attività sportive che prevedano un’azione di lancio dell’arto superiore tipo pallavolisti, giocatori di pallanuoto, tennis eccetera.

 

I sintomi più frequenti riferiti dal paziente sono dolore profondo alla spalla esacerbato durante l’azione sportiva di lancio associata spesso a sensazione di schiocco e blocchi articolari. I sintomi spesso non sono specifici per questa patologia essendo comuni ad altre patologie della spalla come l’instabilità o la borsite subacromiale. 

Come si fa la diagnosi?

La diagnosi di SLAP lesion è clinica e strumentale. Si basa sull’esame obiettivo e sull’esclusione di altre patologie che possono dare dolore alla spalla. La diagnosi di una lesione SLAP si basa sulla raccolta della storia clinica del paziente, sui sintomi, sull’esame obiettivo e le indagini strumentali.

Esame obiettivoDurante l’esame obiettivo il medico muove il braccio in diverse direzioni per valutare la libertà di movimento. Alcuni test specifici vengono inoltre eseguiti per valutare la forza del paziente e per capire meglio l’origine e la severità del problema.

 

Il medico spesso ritiene utile richiedere degli accertamenti diagnostici:

RX: Fondamentale per escludere altre possibili fonti di dolore 

RMN:Fondamentale per la diagnosi è la Risonanza Magnetica Nucleare (RMN), meglio se associata ad iniezione intrarticolare di mezzo di contrasto (Artro-RMN). Questo esame possiede una buona accuratezza quando eseguito ed interpretato da esperti radiologi ed integrato con l’esame obbiettivo dello specialista ortopedico. La Risonanza Magnetica di per sé non deve essere considerata diagnostica se non supportata da un accurato esame obiettivo e da un’attenta valutazione della storia clinica. 

 

Come si cura?

Il primo obbiettivo è ridurre il dolore e migliorare la funzionalità della spalla.Nella pianificazione della cura sono considerati diversi aspetti: l’età del paziente, il livello di attività, la salute generale ed il tipo di lesione.Non tutte le lesioni SLAP necessitano di un intervento chirurgico. Eccetto pochi casi di atleti ad alto livello, il primo approccio è sempre riabilitativo. E’ nostra esperienza, condivisa a livello internazionale, che un buon programma riabilitativo che includa stretching, riequilibrio dei rotatori della spalla e soprattutto una rieducazione dei muscoli stabilizzatori della scapola, possano ridurre se non eliminare i sintomi del paziente.In alcuni casi selezionati, soprattutto in atleti che non possono interrompere l’attività sportiva perché  durante la stagione agonistica, una infiltrazione di cortisone può  essere considerata un efficace rimedio temporaneo, soprattutto quando la SLAP lesion si associa a un infiammazione dello spazio subacromiale. 

RIPOSO:  è il primo passo per ridurre il dolore. Importante evitare soprattutto lavori che richiedano di portare la mano sopra  la testa. 

FARMACI: la somministrazione di antinfiammatori può ridurre il dolore. Importante è inoltre il posizionamento della BORSA DEL GHIACCIO alcune volte al giorno a livello della spalla. Evitare il contatto  diretto con il ghiaccio. 

Alcuni concetti  IMPORTANTI:

•    Non abusare del cortisone. In genere da 2 a 3 iniezioni sono sufficienti a ridurre i sintomi. Se ciò non avviene il  medico può considerare altri trattamenti, compreso il trattamento chirurgico.

•    L’iniezione deve essere eseguita in un ambiente idoneo .

•    Non assumere farmaci senza il parere dello specialista o del proprio medico  curante. 

 

Trattamento chirurgico

Quando il dolore persiste nonostante il trattamento conservativo è indicato un trattamento chirurgico. La tecnica chirurgica ritenuta a livello internazionale  più affidabile ed associata a minor complicanze è la tecnica artroscopica. Mediante l'artroscopia di spalla il chirurgo ortopedico è in grado di fare una diagnosi di certezza e trattare la SLAP mediante debridement (pulizia articolare) o riparazione della SLAP con utilizzo di ancorette

 

 

 

L’intervento di artroscopia richiede normalmente un ricovero di una notte (day surgery) ed il paziente viene dimesso con un tutore di spalla. L’iter riabilitativo varia da soggetto a soggetto. Nella nostra pratica quotidiana  i pazienti tornano a praticare l’attività sportiva  entro i 3-6 mesi dall’intervento. Il tutore viene indossato per circa 30 gg ma movimenti cauti, assistiti dal fisioterapista, possono essere iniziati precocemente entro le 2-3 settimane.

Fillippo Castoldi Prof.
Fillippo Castoldi
Marco Assom Dott.
Marco Assom
Antonio Marmotti Dott.
Antonio Marmotti
Roberto Rossi Prof.
Roberto Rossi
Matteo Bruzzone Dott.
Matteo Bruzzone
Davide Blonna Dott.
Davide Blonna

Torna alla lista della patologie

ULTIME NEWS Vedi tutti

Cadaver Lab II edizione

Ultimi posti disponibili per la II ed. del cadaver lab ...
23 agosto 2016

Corso Con Cad Lab per Fisiatri, Fisioterapisti, Medici dello Sport

Si è concluso il primo corso integrato con Cadaver Lab ...
02 luglio 2015

Primary Total Hip Replacement

Il gruppo Chirurgica dell'Anca ha pubblicato questo nuovo libro ...
29 marzo 2015
EVENTI
thumb

06 settembre 2016 - Torino & Nizza (Francia)

Webinar-Cadaver Lab II ed.

6-7-8 SETTEMBRE 2016 - Ecco finalmente il programma della seconda edizione del Cadaver Lab per Fisioterapisti, Fisiatri e medici dello sport. Quest'anno sono state introdotte gustose novità. Prima fra tutti l'ampliamento del corso alla chirurgia e riabilitazione del ginocchio e della caviglia. Rimangono invariati gli obiettivi del corso: fornire un corso innovativo al personale sanitario che normalmente non può accedere a corsi su cadavere. Rimane inoltre invariata la nostra volontà a fornire il top dell'educazione al minimo prezzo, in modo che il corso risulti allettante anche agli studenti. Proprio per ridurre il prezzo al minimo, forti delle opinioni espresse dai partecipante in occasione della prima edizione, abbiamo concentrato la parte pratica su cadavere tutto in una giornata. Altra innovazione importante, quest'anno la parte teorica sarà sviluppata sotto forma di Webinar (6-7-8 Settembre). Accorrete numerosi!!!
thumb

07 settembre 2016 - Torino & Nizza (Francia)

Cadaver Lab II edizione

GIOVEDI 15 SETTEMBRE 2016 - Ecco finalmente il programma della seconda edizione del Cadaver Lab per Fisioterapisti, Fisiatri e medici dello sport. Quest'anno sono state introdotte gustose novità. Prima fra tutti l'ampliamento del corso alla chirurgia e riabilitazione del ginocchio e della caviglia. Rimangono invariati gli obiettivi del corso: fornire un corso innovativo al personale sanitario che normalmente non può accedere a corsi su cadavere. Rimane inoltre invariata la nostra volontà a fornire il top dell'educazione al minimo prezzo, in modo che il corso risulti allettante anche agli studenti. Proprio per ridurre il prezzo al minimo, forti delle opinioni espresse dai partecipante in occasione della prima edizione, abbiamo concentrato la parte pratica su cadavere tutto in una giornata. Altra innovazione importante, quest'anno la parte teorica sarà sviluppata sotto forma di Webinar (6-7-8 Settembre). Accorrete numerosi!!!
thumb

03 giugno 2015 - Torino

Primo Cadaver Lab per Fisioterapisti, Fisiatri, Medici dello Sport, Massofisioterapisti

Con grande piacere il nostro gruppo Spalla e Gomito sta organizzando il primo corso integrato con Cadaver Lab per professioni non chirurgiche, inclusi Fisioterapisti, Fisiatri, Medici dello Sport e Massofisioterapisti. Iscrivetevi numerosi. Il corso prevede 3 incontri teorici sulla patologia della spalla e del gomito, ed un cadaver lab sull'anatomia funzionale della spalla e del gomito. La parte di chirurgia e anatomia sarà diretta dal dott Davide Blonna. La parte di riabilitazione dal dott Daniele Morfino Sono previsti crediti ECM Per informazioni segreteria@formazione-sanitaria.it davide.blonna@virgilio.it